Meno Storie

Gestire Casa e Giardino in Modo Semplice

Come Realizzare il Packaging di un Prodotto Artigianale

Avete creato il vostro capolavoro, l’avete esposto al pubblico, e qualcuno l’ha acquistato. Cominciate a fare salti alti due metri, ma poi? Come lo presenterete al vostro cliente?
È necessario pensare al packaging come ad una parte integrante del prodotto finito. Sostituirà il vostro sorriso e la vostra stretta di mano. È importantissimo quindi che possa colpire, rappresentarvi, e magari far sorridere un po’. Per ottenere questo risultato, consiglio di non lasciar nulla al caso, ma tenere a mente alcuni elementi fondamentali.

Prima di tutto, il packaging dovrà contenere il vostro logo. Il logo è l’immagine che avete scelto per rappresentarvi sempre, quindi non perdete l’occasione di mostrarla. Personalmente, ho scelto di creare piccole etichette con il mio logo da attaccare sul pacchettino, ma le opzioni sono tante. È possibile creare un timbro personalizzato, disegnarlo a mano, inciderlo, ricamarlo, e lasciamo spazio alla creatività.

Non dimenticate poi che tra gli scopi principali di una confezione c’è la protezione del suo contenuto. Sia che dobbiate spedire il vostro oggetto, sia che lo stiate consegnando a mano, dovete proteggerlo il più possibile. Pensate alle caratteristiche della vostra creazione, e a quali rischi potrebbe incontrare nel suo percorso. Non ama l’acqua? Meglio non capovolgerla? È fragile? È composta da piccole parti che potrebbero perdersi?
Piccoli oggetti come i gioielli, per esempio, staranno più comodi in una scatolina rigida di piccole dimensioni, mentre un soprammobile in vetro necessiterà di un imballaggio particolarmente protettivo, o ancora una scultura di carta richiederà una confezione impermeabile.

Una volta impostate le basi, possiamo concentrarci sulla parte che tutti i creativi amano: i dettagli. Un elemento che farà la differenza è la personalizzazione. Qui si apre un immenso ventaglio di possibilità. Per esempio, io amo abbinare il colore del nastro che chiude il pacchetto al colore principale dell’oggetto acquistato. Potrete giocare con forme, colori, e qualunque indizio il vostro acquirente vi semini qua e là per stupirlo ancora di più.

Risulta essere importante considerare che fare un acquisto online non è come farlo di persona, non si vede in volto l’altra persona e l’oggetto. Si interagisce con un computer. L’artigiano che decide di vendere le sue opere attraverso la rete, dovrà ovviare a questo vuoto umanizzando il contatto. Ma come? Oltre al lasciar trasparire qualcosa di voi attraverso la presentazione visiva e scritta degli oggetti, potrete continuare a farlo al momento della ricezione del pacchetto. Come? Per esempio, scrivendo di vostro pugno un ringraziamento personalizzato: sarà un successo!

Non dimenticate di invitare il cliente a tornare nel vostro negozio virtuale, o a visitare la vostra pagina sui vari social network, inserendo all’interno del bellissimo pacchetto creato un biglietto da visita e, perché no, un piccolo sconto sul prossimo acquisto.
Le possibilità sono infinite, e sono certa non mancherete di inventiva. Quindi, armatevi da nastri, etichette, carta e forbici varie e liberate la fantasia.

Meno Storie

Torna in alto