Meno Storie

Gestire Casa e Giardino in Modo Semplice

Come Utilizzare il Tapis Roulant in Casa

Il tapis roulant è un attrezzo ginnico presente in ogni palestra che si rispetti. Consiste, come il nome stesso suggerisce, in un tappeto che ruotando consente a chi vi sta sopra di correre per diversi metri pur rimanendo fermo in un solo punto. La sua applicazione non ha particolari controindicazioni, l’importante è semplicemente non strafare, uno sforzo eccessivo se non abituati può arrecare dolori alla muscolatura.

Si tratta d’uno strumento che incita particolarmente all’attività fisica, divertente ed allo stesso tempo utilissimo. La corsa tiene in moto non solo i muscoli delle gambe, ma l’intero organismo. Il tapis roulant riesce dunque nella straordinaria impresa di tonificare i tessuti ed allo stesso tempo di non arrecare uno sforzo insostenibile. Si può correre ed allo stesso tempo ascoltare musica o guardare la tv. Con esso non occorre uscire all’aperto per esercitarsi e ciò evita d’esporsi sudati a correnti fredde, attraversare in mezzo al traffico, passare in strade incidentate o in campi polverosi o pieni di polline (e i soggetti allergici sanno quanto ciò in primavera possa costituire un serio problema!). Non vi è agente atmosferico che possa impedire l’esercizio giornaliero sul tapis roulant.

Proprio per queste sue caratteristiche, il tapis roulant è tra gli attrezzi preferiti per la pratica dell’Home Fitness, magari affiancato ad un attrezzo per la cura degli addominali e a qualche peso per allenare braccia e spalle.
Per Home Fitness si intende proprio la pratica d’esercizi ginnici direttamente nella propria abitazione e non necessariamente con l’assistenza d’un istruttore.
Ognuno può scegliere gli attrezzi che preferisce, acquistarli e montarli a casa propria. Si realizza così una piccola palestra, sempre a disposizione, in cui non occorre fare file per utilizzare un attrezzo e vi sono solo gli strumenti che effettivamente vengono utilizzati.

La comodità di svegliarsi al mattino, lavarsi il volto e gettarsi direttamente sul tapis roulant per una mezzoretta di corsa prima del lavoro è un piccolo lusso che consente d’attivare al meglio la circolazione e rende più energici per tutta la giornata. Basta bere un succo d’arancia e mangiare una fetta biscottata con marmellata, per essere attivi e scattanti con il giusto apporto nutrizionale.

L’acquisto d’un tapis roulant può avere prezzi variabili a seconda del modello e delle caratteristiche aggiuntive. Ma prima di soffermarci sul lato prettamente economico (sulla quale ci soffermeremo in seguito, essendo esso dipendente dal tipo) occorre badare ad un punto di vista pratico. È vero, la palestra in casa può far gola a molti tra i cultori del benessere e del movimento, ma ci sono fattori diversi da prendere in considerazione. Occorre avere a disposizione spazi sufficienti, almeno un vano da adibire a tal scopo, giacché non tutti gli attrezzi sono richiudibili e posti l’uno accanto all’altro possono occupare molto spazio.

Successivamente, al momento della scelta, quando si è prossimi all’acquisto del Tapis roulant, bisogna accertarsi, magari chiedendolo specificatamente all’addetto del reparto sportivo- se l’attrezzo viene consegnato in scatola di montaggio oppure in pronta consegna non necessita d’ulteriori manovre costruttive. Si tratta d’un dettaglio da non sottovalutare.
Il macchinario può pensare davvero molto, se di solida struttura, ed i pezzi che lo compongono essere molteplici e di difficile composizione se non si è avvezzi a tali attività. Nonostante il negozio si dichiari disposto a consegnarlo direttamente a casa, non è detto che s’occupi –oltre che della consegna- anche del montaggio. Non temete di porre qualche domanda in più, talvolta la minuzia e la pignoleria servono a svelare problemi che successivamente potrebbero risultare serie cause di stress.

Per allenarsi con la corsa, è importante scegliere un modello elettrico tipo questi e non un tapis roulant magnetico, che permette solo la camminata. La comodità di avere un motore elettrico consta nel fatto che sia possibile impostare la velocità del tappeto, che in genere va in un range dai 0,8 km/h ai 13 km/h. Nonché modificare anche l’inclinazione del tappeto che può variare dal 3% al 7% di pendenza (sebbene alcuni modelli in circolazione consentano pendenze pure superiori).

Indipendente dal modello, quello che si deve fare per rendere la corsa sul tappeto il più simile possibile dal punto di vista tecnico a quella su strada, consiste in
-dare al nastro pendenza dell’ 1%
-indossare un paio di scarpe ad ammortizzazione media (A2)
-vestirsi leggeri (come d’estate: in casa o in palestra ci sono minimo 20 gradi)
-tenete a portata di mano un asciugamano e una borraccia con acqua o integratore
-se possibile impostare un programma di allenamento specifico
Infatti ci sono i modelli più avanzati che consentono di allenarsi con programmi ben precisi che fanno variare più volte pendenza e velocità. Ad esempio nella palestra in cui andavo c’era il programma “Fartlek”, che come suggerisce il termine alternava fasi aerobiche a fasi anaerobiche. Durava 18 minuti, io lo facevo due o tre volte. Era piuttosto divertente e contribuiva a rendere la corsa meno monotona.

Meno Storie

Torna in alto