Meno Storie

Gestire Casa e Giardino in Modo Semplice

Home » Come Coltivare il Leccio

Come Coltivare il Leccio

Il leccio è una quercia sempreverde di terza grandezza, cioè le sue dimensioni variano dai 20 ai 25 metri. Il suo nome scientifico è quercus ilex ed è un arbusto molto longevo (può vivere anche fino a 1000 anni).

È la specie rappresentativa della macchia mediterranea, dove costituisce la principale formazione climax. Sia in ambiente collinare che basale. Dal livello del mare può raggiungere anche quote elevate in ambienti soleggiati.

Presenta una chioma densa, prima ovoidale e poi appiattita con la corteccia grigia lucida quando l’esemplare è giovane che si screpola con l’avanzare degli anni.

A sempre la ghianda del leccio rappresenta una importantissima fonte dialimentazione per la fauna selvatica e per quella domestica nell’ambiente mediterraneo delle sclerofille ed il suo legno duro e resistente era la principale fonte energetica tradizionale in tale ambiente.

Si può coltivare su diversi terreni, tranne quelli particolarmente argillosi o con ristagni d’acqua. Sono preferibili aree interne su suoli calcarei e ben assolati per sopperire alle proprie esigenze di calore. Tenete conto del fatto che tollera l’aridità anche se moderatamente idrofilo.

Le foglie persistono per 2 o 3 anni e sono semplici, alterne e spesse. Presentano i margini dentati su cespugli, polloni e piante giovani, a difesa dal morso del bestiame.

Name of author

Name: admin