Meno Storie

Gestire Casa e Giardino in Modo Semplice

Come Installare un Ciclocomputer

I computer da bici possono essere un grande aiuto sia che vi stiate allenando, gareggiando o semplicemente correndo per piacere. Vi permettono di avere una lettura immediata di velocità, distanza e tempo trascorso, e alcuni possono misurare il ritmo di pedalata, le pulsazioni, l’altitudine e i metri scalati, o addirittura tracciarvi usando un GPS. Una volta che ne avrete uno sistemato sulla bici vi chiederete come avete fatto a stare senza finora.

Prima di cominciare
-Prima di comprare il computer pensate a quali caratteristiche userete. Se volete usarlo per un allenamento sui rulli allora un sensore per la ruota posteriore è essenziale (perché la ruota anteriore rimarrà ferma). Se lo usate per una prova a cronometro, uno che legge fino a 0,1 km/h è di grande aiuto. Il ritmo (rotazioni dei pedali al minuto) è un’opzione altrettanto utile, specialmente sulla bici da allenamento. Molti offrono velocità corrente, massima e media, chilometraggio totale, parziale, e tempo corrente e trascorso. Qualsiasi altra cosa è probabilmente un lusso usato raramente, eccetto il monitoraggio delle pulsazioni previsto da qualche computer. Se pedalate in montagna potrebbe tornarvi utile un altimetro. Per dettagli sui modelli è possibile vedere questa guida sui ciclocomputer su Ilciclismo.com.
-I computer wireless sono ottimi e vi risparmiano dal disordine dei fili, soprattutto se potete fare a meno di un monitoraggio della pedalata o di un sensore sulla ruota posteriore.
-Un computer per bici è tanto accurato quanto è preciso il vostro montaggio. Seguite le nostre istruzioni di calibrazione e ricontrollate le figure almeno una volta per essere certi di averlo impostato correttamente. E ricontrollate la misura della circonferenza della ruota ogni volta che cambiate il tipo o la taglia degli pneumatici.
-Una pellicola protettiva vi aiuterà a impermeabilizzare il computer.
-Bici con ruote molto grandi o molto piccole possono presentare problemi, perché i computer sono efficienti entro un certo range di dimensione dei cerchi.
-Cercate di utilizzare delle fascette dello stesso colore del telaio per un design più pulito.
-Ricordate di leggere le istruzioni specifiche del vostro computer.
-Controlli finali: girate la ruota a cui il sensore di velocità è collegato e controllate che la lettura della velocità sia mostrata sul computer. Se il computer ha una funzione ritmo, selezionatela e controllate che sia mostrata quando i pedali girano. Controllate che i sensori siano fissati fermamente e non possano cadere quando correte.

Calibrazione
Molti computer sono forniti di una tabella con le circonferenze delle ruote a seconda delle differenti misure degli pneumatici, ma queste non sono sufficientemente accurate. Per la circonferenza di rotolamento della ruota avete bisogno di un valore più preciso. Per questo vi servirà l’aiuto di un amico. Segnate una linea retta lunga circa 3 m sul terreno con un gesso. Controllate che la pressione degli pneumatici sia corretta quindi salite sulla bici. Ponete la valvola della ruota a cui il magnete del computer sarà collegato perpendicolare al terreno e fate un segno sulla linea al di sotto della valvola.
Il vostro amico dovrebbe spingere la bici con voi sopra in avanti, assicurandosi che vada perfettamente lungo la linea fino a che la valvola sia nuovamente perpendicolare al terreno. Controllate che la valvola sia perfettamente verticale vista di traverso. Fate un secondo segno sulla linea in corrispondenza della valvola. Misurate la distanza tra i due segni: questa è la circonferenza esatta della vostra ruota.

Inserimento Dati
Resettare il computer per togliere ogni dato preesistente. Alcuni computer hanno un pulsante speciale, con altri dovrete premere i pulsanti “set” e “mode” insieme. Resettate tutti i dati. Mettete la funzionalità velocità su km/h. Quindi seguite le istruzioni e inserite la circonferenza delle ruote. Infine, inserite l’ora esatta se il computer ha questa funzione. Vale la pena passare del tempo sulle istruzioni controllando come cambiare da una modalità all’altra e come resettare il contachilometri. Prendete nota soprattutto di come resettare le funzioni “viaggio” e “tempo trascorso”.

Magnete
Montate il magnete su un raggio, il punto esatto non è importante. Potrebbe essere che il magnete da utilizzare non sia quello fornito con il computer; perché alcuni si adattano alle ruote e ai raggi meglio di altri. Il vostro negozio di bici dovrebbe essere in grado di offrire una selezione di magneti per computer adatti a ogni raggio. Alcuni magneti possono essere adattati per raggi aero o a lama utilizzando una lima o trapanando un buco leggermente più largo. Assicuratevi che la testa del magnete punti verso l’esterno.

Montaggio
Alcuni computer possono essere montati sia sull’attacco del manubrio sia sul manubrio stesso, ma la cosa migliore è posizionare il computer al centro, davanti all’attacco. Se usate accessori montati sul manubrio, come una borsa o delle luci, tenetelo presente quando comprate il computer. Usate le guarnizioni fornite col computer per assicurarvi che la chiusura sia aderente al manubrio e controllate che i fili escano nella direzione giusta. Stringete la vite di chiusura in modo che sia ben ferma.

Cablaggio
L’obbiettivo è eseguire un lavoro il più ordinato possibile, non solo per l’aspetto ma anche per prevenire che i fili si impiglino. Con un sensore di ritmo o un computer con sensore alla ruota posteriore, è essenziale assicurarsi che il manubrio possa essere girato completamente senza che i fili si tirino. Posate approssimativamente i fili e controllate la posizione ideale per il sensore prima di dedicarvi al suo posizionamento. Farlo passare davanti al cavo del freno anteriore può essere una buona idea. Il filo in eccesso può essere raccolto con un laccetto o del nastro. Controllate infine che il cavo non sfreghi sullo pneumatico.

Sensore
I sensori sono forniti con diversi tipi di fissaggio: alcuni usano una chiusura con guarnizione per essere regolati su una posizione diversa o adattarsi alla misura delle forcelle, mentre altri hanno laccetti o chiusure con gomma elastica. Il sensore e il magnete devono essere in una posizione per cui il magnete disti circa 2-4 mm dalla parte interattiva del sensore. Posizionate il sensore e il magnete più alto o più basso finché non trovate la soluzione ideale. Alcuni sensori possono avere degli spessori extra per essere avvicinati al magnete.
Con un computer wireless c’è bisogno di un contatto visivo privo di interferenze tra l’unita trasmittente montata sulla forcella e il computer stesso. Dovrete avere una cura speciale se montate freni V-brake o cantilever che possono mettersi di mezzo e rendere sbagliate le letture. Sebbene i computer senza fili moderni siano abbastanza tolleranti riguardo alla distanza, è meglio montare l’unità trasmittente il più in alto possibile, rispetto alla forcella, per ridurre al minimo la distanza tra le due unità.
I computer che misurano il ritmo di pedalata usano un sensore extra montato sui foderi (o in alcuni casi sul tubo diagonale) e un magnete montato sull’interno della pedivella di sinistra. Posizionate il cavo attentamente lungo il telaio usando i laccetti per tenerlo a posto, e montate il sensore sul tubo appropriato. Raccogliete ogni il cavo in più alla base del tubo diagonale con un laccetto. Montate il magnete in linea col sensore, quindi angolate il sensore così che ci siano 2-4 mm di spazio tra questo e il magnete sul retro della pedivella. Può valere la pena usare un nastro biadesivo sotto il sensore per aiutare a tenerlo a posto.

Meno Storie

Torna in alto