Meno Storie

Gestire Casa e Giardino in Modo Semplice

Come Innaffiare il Prato

Se avete il prato inglese, dovete sapere che ha bisogno di un apporto regolare di acqua per compensare l’evaporazione attraverso le foglie delle piante, ma anche per poter assorbire le sostante nutritive presenti nel terreno. Soprattutto al sud, non sempre il clima è sufficientemente umido da fornire la necessaria quantità di acqua al terreno, quindi il prato ha bisogno di abbondanti annaffiature.

Per innaffiare, potete utilizzare sia un annaffiatoio con accessorio per irrigazione a pioggia che un irrigatore tipo questi collegato a un impianto di irrigazione. Se il vostro prato è esteso, installate un impianto di irrigazione con irrigatori. Montate anche un timer, alla base dell’impianto, in modo da potere programmare gli orari.

A questo punto, due volte la settimana, aprite gli irrigatori e fate un’abbondante annaffiatura, piuttosto che farla giornalmente in modo superficiale. Lasciate che l’acqua penetri in profondità. Questa, favorirà lo sviluppo delle radici in profondità, negli strati del terreno che risentono meno in caso di siccità.

Attenzione perché con un’annaffiatura superficiale, l’acqua penetra soltanto per qualche centimetro in profondità. A causa di ciò, le radici si sviluppano più vicino alla superficie e seccano più facilmente. Vi raccomando di innaffiare o programmare il timer per la sera, dopo il tramonto del sole, e il mattino presto, perché l’evaporazione dell’acqua è ridotta.

Meno Storie

Torna in alto