Meno Storie

Gestire Casa e Giardino in Modo Semplice

Come Utilizzare l’Edera Come Prodotto di Bellezza

Questa pianta predilige crescere in luoghi freschi e ombreggiati. In cosmetica si usa la foglia, in quanto i suoi frutti sono velenosi. Si raccoglie durante l’anno e si deve farla essiccare all’ombra. Essa è molto indicata per fare i decotti, ma devi fare attenzione al dosaggio, chiedi consiglio all’erborista.

Con l’edera puoi scurirti i capelli in maniera naturale. Prendi una bella manciata di foglie di edera e metila in una pentola molto capiente con circa quattro o cinque litri di acqua.
Metti la pentola sul fuoco e porta ad ebollizione. Fai bollire per una ventina di minuti, filtra e falla intiepidire. Lavati i capelli e usa l’acqua all’edera per l’ultimo risciacquo. Se lo farai con costanza otterrai una chioma bella lucida e con un colore uniforme.

Se ti sono spuntati dei duroni e li vuoi togliere, raccogli alcune foglie di edera e pestale in un mortaio o in una ciotola. Una volta pestate, ricoprile con un pò di aceto e lasciale macerare per almeno tre giorni (mettile in un contenitore ermetico).
Scolale e applicatele sui duroni, fasciando il tutto con garza sterile. Tieni questo impacco per tre giorni. Poi toglilo e fai un pediluvio caldo. Così facendo, dovresti estirpare l’indurimento.

Se hai il problema delle gambe gonfie e affaticate, puoi migliorare la circolazione facendo un decotto con 4 cucchiai di foglie di edera e 1 cucchiaio di frutti contusi di ippocastano.

Fai bollire per dieci minuti e lascia intiepidire il preparato. Una volta tiepido, filtralo e massaggia leggermente le tue gambe senso rotatorio e verso l’alto, partendo dalle caviglie verso il cuore. Se lo farai tutti i giorni, non avrai più le gambe pesanti.

Meno Storie

Torna in alto