Meno Storie

Gestire Casa e Giardino in Modo Semplice

Come Eseguire Somma di Conduttanze con Due Resistori

In questa guida vi spiego come effettuare una somma di conduttanze, nel caso in cui i conduttori siano due. Questo calcolo lo dovete eseguire se vi trovate nella condizione in cui la resistenza sia equivalente a un gruppo di resistori collegati in parallelo. Procedere non è per niente semplice, quindi fate attenzione a tutti i passi.

Per prima cosa poni la condizione in cui Req = R1 R2 R… = Rn. Da qui puoi dedurre che la resistenza equivalente di un numero n di resistori, posti in serie tra loro, è sempre di entità maggiore del più grande valore di resistenza presente nel collegamento. Nel caso in cui tutti i resistori collegati in serie abbiano il medesimo valore di resistenza Req, dovrai applicare l’ equivalenza: Req = n R.

A questo punto, devi rilevare nel collegamento serie di resistori la ripartizione della tensione totale sui singoli elementi, utilizzando queste relazioni: U1 = R1 I, U2 = R2 I e Uab = Req I. Ora puoi così determinare il rapporto tra due tensioni parziali U1 e U2, che varrà U1 / U2 = R1 / R2. Puoi notare che esiste una proporzionalità diretta tra il valore di resistenza e il valore di tensione ai capi.

Più precisamente, applicando KCL puoi scrivere: I = I1 I2 I3, che, tenendo conto della legge di Ohm, I diventerà I = U / R. Ora puoi quindi applicare l’ equazione seguente: I = Uab / R1 Uab / R2 Uab / R3 = Uab (1 / R1 1 / R2 1 / R2 1 / R3. Come conclusione, puoi affermare che la resistenza equivalente di un gruppo n di resistori collegati in parallelo è pari al reciproco della somma dei reciproci delle resistenze componenti.

Meno Storie

Torna in alto