Meno Storie

Gestire Casa e Giardino in Modo Semplice

Come Preparare Superfici alla Verniciatura

Pareti, porte o parti in legno che devono essere riverniciate, necessitano di una pulizia che rimuova tutti i residui di colla da parati. Se vengono applicate su una superficie sporca, le tappezzerie possono staccarsi e le pitture sfaldarsi. Lasciate sempre asciugare le pareti prima di decorarle.

Occorrente
Blocchetto per levigare
Carta abrasiva a umido e a secco a grana fine, media e grossa (se necessario)
Detergente e acqua calda
Secchio
Spugna
Panno che non si sfilaccia
Bastoncino appuntito
Alcool denaturato o acquaragia
Raschietto (se necessario)
Coltello da stucco (se necessario)
Straccio catturapolvere (se necessario)
Stucco a base di cellulosa, acrilico o per legno (se necessario)

Per levigare la pittura lucida, avvolgete un pezzo di carta abrasiva intorno a un blocchetto di legno e passatelo sulla superficie. Procedete dall’alto verso il basso. Se la superficie presenta qualche imperfezione, iniziate con la carta a grana grossa e terminate con quella fine. Anche se non avete effettuato l’operazione di levigatura, lavate comunque la superficie con detergente e acqua calda.

Se intendete riverniciarla, procedete dal basso verso l’alto; in caso contrario, iniziate pure dall’alto, a meno che la superficie non sia eccessivamente sporca. Per pulire li angoli, avvolgete un pezzo di panno intorno a un bastoncino appuntito, immergetelo in alcool denaturato o acquaragia e passatelo sulle zone difficili. Ricordate di pulire il bordo superiore di porte e finestre per evitare di raccogliere lo sporco con il pennello.

Se la vecchia vernice si sfalda o in alcune zone si sono formate bolle, spingete il raschietto sotto la pittura danneggiata e staccatela, raschiando anche le zone adiacenti. Miscelate una quantità di stucco sufficiente per il lavoro da fare. Caricate il coltello da stucco con il prodotto e applicatelo sulla zona danneggiata. Premetelo bene e passate il coltello sulla riparazione.

Quando lo stucco è asciutto, levigate la zona a livello della superficie adiacente, usando carta abrasiva a grana fine avvolta intorno a un blocchetto di legno o di sughero. Infine eliminate la polvere con un panno che non si sfilaccia imbevuto di acquaragia o alcool denaturato. In alternativa usate uno straccio catturapolvere, un panno rivestito di resina fatto apposta per raccogliere la polvere fine.

Meno Storie

Torna in alto